Sfrutta il potere del sole (anche di notte) grazie alle batterie di accumulo

sfrutta il potere del sole con le batterie di accumulo: i vantaggi

Tabella dei Contenuti

Se hai un impianto fotovoltaico, l’aggiunta di batterie di accumulo può aiutarti a sfruttare al meglio il potenziale del tuo impianto. Le batterie di accumulo, infatti, immagazzinano l’energia prodotta dai pannelli solari durante il giorno per utilizzarla quando il sole non è disponibile, come di notte o durante le giornate nuvolose. 

Dunque, le batterie di accumulo svolgono un ruolo chiave nel favorire l’autonomia energetica e condurre a un significativo risparmio economico.

Vediamo quali tipologie di batterie di accumulo per impianti fotovoltaici esistono, come scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze, quali vantaggi le batterie di accumulo possono apportare e se esistono degli incentivi statali per favorirne l’acquisto. 

Tipi di batterie di accumulo per impianti fotovoltaici

Quando si tratta di scegliere le batterie di accumulo per impianto fotovoltaico, è importante conoscere i diversi tipi disponibili per compiere una scelta consapevole. Ognuno di essi, infatti, ha caratteristiche uniche che possono influire sulla durata, la potenza e il costo complessivo del sistema. 

Di seguito, esploreremo quattro tipi di batterie comunemente utilizzate per gli impianti fotovoltaici e i vantaggi che ogni modello può offrire.

Batterie di accumulo al piombo

Le batterie al piombo sono una delle opzioni più comuni e convenienti per l’accumulo dell’energia solare. Sono molto affidabili e, per questo motivo, ampiamente utilizzate in diversi contesti. 

Tra i vantaggi di questo tipo di batterie di accumulo troviamo indubbiamente un costo inferiore rispetto ad altre soluzioni di accumulo energetico. Inoltre, sono ricaricabili e facili da gestire, il che le rende di un più semplice utilizzo. Tuttavia, le batterie al piombo richiedono una manutenzione regolare e hanno una durata di vita più breve rispetto ad altre tecnologie.

Batterie al litio-ion

Le batterie di accumulo al litio-ion sono una scelta popolare per gli impianti fotovoltaici grazie alla loro elevata densità energetica, lunga durata e capacità di ricarica rapida. A differenza delle batterie al piombo, le batterie al litio-ion richiedono poca manutenzione, pertanto rappresentano la scelta più indicata per coloro che desiderano un’opzione meno impegnativa.

Batterie al nichel-cadmio

Le batterie di accumulo al nichel-cadmio hanno il vantaggio di una notevole resistenza e capacità di funzionare anche a temperature estreme. Queste batterie non richiedono complessi sistemi di gestione e manutenzione e sono, infatti, generalmente considerate a bassa manutenzione. Tuttavia, presentano una minore densità energetica e durata rispetto alle batterie al litio-ion.

Batterie a flusso

Le batterie a flusso, come le batterie al vanadio-redox, sono adatte per sistemi di accumulo di grande scala grazie alla loro capacità di fornire una lunga durata di accumulo e resistere a cicli di carica e scarica intensi. Queste batterie hanno una vita utile più lunga rispetto ad altre tecnologie e richiedono una manutenzione minima.

Le caratteristiche tecniche e i vantaggi delle batterie di accumulo non sono però gli unici parametri da tenere in considerazione durante la scelta del modello. Infatti, in questo contesto è importante valutare le proprie esigenze energetiche, il budget e le prestazioni desiderate.

Se hai poca conoscenza in materia e desideri ricevere supporto sul funzionamento e manutenzione delle batterie di accumulo, così come il dimensionamento del sistema per soddisfare il tuo fabbisogno energetico, puoi rivolgerti agli esperti di SunPark.

Forti di un team di ingegneri e professionisti qualificati, possiamo aiutarti a scegliere la tipologia di batteria di accumulo più adatta alle tue esigenze e a quelle del tuo impianto fotovoltaico. 

Richiedi subito un preventivo senza impegno e scopri quale soluzione può condurti verso l’indipendenza energetica.

Tutti i vantaggi delle batterie di accumulo per impianti fotovoltaici

L’utilizzo delle batterie di accumulo per impianti fotovoltaici offre numerosi vantaggi per coloro che desiderano raggiungere l’indipendenza energetica. Vediamo insieme i principali benefici di queste batterie.

Aumento dell’autoconsumo

Una delle principali sfide per chi possiede un impianto fotovoltaico è l’utilizzo efficiente dell’energia prodotta. Le batterie di accumulo consentono di aumentare l’autoconsumo, ovvero l’utilizzo dell’energia solare prodotta direttamente nella propria abitazione.

Durante le ore di luce solare, l’energia in eccesso prodotta dai pannelli solari può essere immagazzinata nelle batterie di accumulo invece di essere riversata nella rete elettrica. 

Riduzione della dipendenza dalla rete

Un altro vantaggio delle batterie di accumulo per impianti fotovoltaici è la riduzione della dipendenza dalla rete elettrica. 

Durante le ore di luce solare, l’energia prodotta dai pannelli solari viene utilizzata per alimentare gli elettrodomestici e soddisfare il fabbisogno energetico dell’abitazione. Nel caso in cui l’impianto fotovoltaico non produca abbastanza energia per coprire il consumo domestico, le batterie di accumulo entrano in gioco. 

Immagazzinando l’energia in eccesso prodotta durante l’attività solare, le batterie d’accumulo sopperiscono al fabbisogno energetico durante la notte, in condizioni di scarsa luce (quando piove o è nuvoloso), durante i blackout e in tutte quelle condizioni in cui l’impianto fotovoltaico non può soddisfare la richiesta energetica. In questo modo è possibile ridurre la necessità di attingere all’energia fornita dalla rete elettrica e portare a un risparmio in bolletta

Incentivi per le batterie di accumulo in Italia: vantaggi economici

Il governo italiano nel 2024 ha messo a disposizione diversi incentivi per l’installazione di batterie di accumulo nell’impianto fotovoltaico. Questi incentivi contribuiscono a rendere l’adozione delle batterie di accumulo più conveniente e accessibile.

Tra gli incentivi più rilevanti, troviamo il Superbonus, che prevede una detrazione del 70% delle spese sostenute per l’installazione di impianti fotovoltaici e batterie di accumulo, a condizione che siano abbinati ad almeno un intervento trainante di riqualificazione energetica. 

Il Superbonus è valido fino al 31 dicembre 2024 e può essere usufruito sotto forma di sconto in fattura, cessione del credito o credito d’imposta. 

Un altro incentivo interessante è il Bonus Ristrutturazione, che consente di detrarre il 50% delle spese per l’installazione di impianti fotovoltaici e batterie di accumulo, fino a un massimo di 96.000 euro per unità immobiliare. Il Bonus Ristrutturazione è cumulabile con l’IVA agevolata al 10% e con il Conto Termico, che riconosce un contributo per la produzione di acqua calda sanitaria da fonti rinnovabili come le pompe di calore.

Infine, per le famiglie a basso reddito, è stato istituito il Fondo Nazionale per il Reddito Energetico, che eroga contributi a fondo perduto per l’acquisto e l’installazione di impianti fotovoltaici e batterie di accumulo. 

Il fondo è dotato di 200 milioni di euro per il biennio 2024-2025 e si rivolge ai nuclei familiari con ISEE inferiore a 15.000 euro o con almeno 4 figli a carico e ISEE inferiore a 30.000 euro. Il contributo copre il 100% delle spese ammissibili, fino a un massimo di 18.000 euro per impianto fotovoltaico e di 1.130 euro per kW di capacità di accumulo. 

Come scegliere la batteria di accumulo giusta

Nella scelta della batteria di accumulo più adatta al tuo impianto fotovoltaico, è importante considerare diversi fattori. Tra questi ci sono la capacità e potenza delle batterie di accumulo, strettamente correlate alla dimensione dell’impianto fotovoltaico, alle esigenze energetiche della casa e alla necessità di avere un backup durante i blackout. 

Capacità e potenza delle batterie di accumulo

La capacità di una batteria di accumulo è la quantità di energia che può immagazzinare, misurata in kilowatt-ora (kWh), mentre la potenza di una batteria di accumulo è la quantità di energia che può fornire o ricevere istantaneamente ed è misurata in kilowatt (kW). 

È importante che la capacità e la potenza della batteria di accumulo siano adattate alle dimensioni del sistema fotovoltaico, al consumo energetico domestico e alle esigenze di alimentazione di emergenza.

Ad esempio, se hai un impianto fotovoltaico da 5 kW e desideri immagazzinare 10 kWh di energia, avrai bisogno di una batteria di accumulo con almeno 10 kWh di capacità e 5 kW di potenza. 

Backup durante i blackout

I sistemi di accumulo delle batterie per gli impianti fotovoltaici possono fornire energia di backup durante un’interruzione di corrente, garantendo il funzionamento degli elettrodomestici e dei dispositivi essenziali. 

Questo è particolarmente importante se vivi in un’area soggetta a blackout frequenti o se desideri garantire la continuità delle forniture di energia anche durante eventi imprevisti.

Vuoi installare una batteria di accumulo nel tuo impianto fotovoltaico e godere di tutti i suoi vantaggi per la tua casa e il tuo portafogli?

Rivolgiti a noi di SunPark, ascolteremo le tue esigenze e troveremo la soluzione più adatta a te. In più, potrai avvalerti dei nostri programmi pulizia e manutenzione dell’impianto, avrai la possibilità di accedere ad una polizza assicurativa sull’installazione e godere di un servizio di assistenza post vendita a vita. 

Richiedi subito un preventivo personalizzato o un consulto con i nostri esperti. 

Condividi questo articolo: